PROSEGUONO MARTEDÌ 23 GLI APPUNTAMENTI CON “MUSEI DI SERA 2013” DEL CIVICO MUSEO TEATRALE “CARLO SCHMIDL” E FOTOTECA DEI CIVICI MUSEI DI STORIA E ARTE

Il Civico Museo Teatrale “Carlo Schmidl” assieme alla Fototeca dei Civici Musei di Storia e Arte e il Civico Museo Sartorio sono i protagonisti della seconda settimana di “Musei di Sera 2013”, la manifestazione inserita nel cartellone di TriestEstate che ripropone la formula delle aperture serali di alcune sedi museali ogni martedì e mercoledì dalle 20 alle 23 con un articolato programma di visite guidate alle collezioni permanenti e alle mostre recentemente inaugurate.

Martedì 23 luglio, nella sede del Museo Teatrale a Palazzo Gopcevic, le visite guidate alla mostra «Trieste a Teatro 1913», a cura del Conservatore Stefano Bianchi, procederanno in parallelo con quelle alla mostra «1913 Trieste in fotografia. Immagini dalla Fototeca», a cura di Adriana Casertano e Elisa Vecchione. Inizio alle 20.30 e alle 22.

  • Trieste a Teatro 1913 ‘mette in mostra’ una città – qual era la Trieste del 1913 – animata da una vita teatrale impressionante per quantità, qualità e varietà. Veri cardini della vita sociale e culturale cittadina, il “Verdi” e il “Rossetti”, il “Fenice” e l’“Eden”, la Società Filarmonico Drammatica presso il Ridotto del Teatro Verdi, il Teatro Sloveno all’interno dell’Hotel Balkan e lo Schiller Verein nella sua sede di Palazzo Stratti inanellano una lunga catena di opere e concerti, spettacoli di prosa, di varietà e di circo, nonché di proiezioni cinematografiche.
  • Allestita presso la Sala Bazlen di Palazzo Gopcevic, «1913 Trieste in fotografia. Immagini dalla Fototeca» inaugura un nuovo spazio espositivo dedicato alla fotografia, in cui a rotazione verrà presentato il ricchissimo patrimonio della Fototeca dei Civici Musei di Storia e Arte.
    Le immagini della Fototeca possono scandire tutto l’arco dell’anno 1913 che trascorre con un’apparente tranquillità. Le autorità officiano le manifestazioni di rappresentanza, i circoli, sia quelli d’impronta politica che quelli sportivi, coinvolgono la cittadinanza nelle numerose attività, il lavoro ferve nel porto, si aprono nuove rotte, si continua a costruire navi da guerra e piroscafi. La città muta grazie ai nuovi edifici, si demolisce, si scava… e c’è chi va a testimoniare e a documentare i cambiamenti.
    Contemporaneamente alle visite guidate alle mostre, si svolgono quelle alle collezioni permanenti del Museo: le parole di Elisabetta Buffulini, Emilio Medici e Cristina Zacchigna si intersecano con esecuzioni musicali su strumenti delle collezioni dello “Schmidl”.

Si accede al Museo con il normale biglietto di ingresso: intero 4 Euro; ridotto 3 Euro; gratuito per i bambini fino a 6 anni non compiuti.

 

Le aperture serali del Museo Teatrale saranno poi riproposte martedì 20 e 27 agosto e il 3 settembre; quelle al Museo Sartorio mercoledì 21 e 28 agosto e 4 settembre, mentre avranno luogo già a fine luglio-inizio agosto al Civico Museo di Storia e Arte e Orto Lapidario di via della Cattedrale (martedì 30 luglio, 6 e 13 agosto) e al Civico Museo di Arte Orientale (mercoledì 31 luglio, 7 e 14 agosto).

info: www.triestecultura.it – tel. 040-675.4068

COMTS – FS