CONCERTO DEGLI ALLIEVI DELL’ATELIER MUSICALE TARTINI DI LUBIANA
LUNEDì 27 marzo 2017 – ore 17.30 – Sala “Attilio Selva”

Si susseguono a ritmo serrato gli appuntamenti musicali del cartellone di eventi collegati alla doppia mostra «El Tartini in piassa» e «Tartini 1692-1770», firmata da Duška Žitko, realizzata dal Museo del Mare “Sergej Mašera” di Pirano, allestita a Trieste, nel segno di una proficua collaborazione transfrontaliera, arricchita dei preziosi cimeli tartiniani del Conservatorio “Tartini” e visitabile fino a lunedì 17 aprile al Civico Museo Teatrale “Carlo Schmidl” nella sua sede di Palazzo Gopcevich in Via Rossini 4.
Mentre è stata programmata per martedì 4 aprile alle ore 19.00 la replica a Pirano, presso Casa Tartini, della conferenza concerto che ha avuto per protagonista il Conservatorio Tartini (con la presentazione della professoressa Margherita Canale Degrassi e le esecuzioni di Valentina Pacini, Stefano Cascioli, Snežana e Sladjana Ačimović), lunedì 27 marzo, con inizio alle ore 17.30, nella sede dello Schmidl è atteso il concerto del Complesso d’archi degli allievi dell’Atélier Musicale “Tartini” di Lubiana, diretto da Vlado Repše. In programma musiche di Giuseppe Tartini, Henry Purcell, Rudolf Matz. Giuseppe Verdi e Richard Wagner.
Fondato a Lubiana nel 1990 dai violinisti Vildana e Vlado Repše, l’Atélier Musicale Tartini è nato nel nome del «Maestro delle nazioni» quale prima scuola musicale privata in Slovenia. I programmi di studio danno ampio spazio alla musica da camera e alle esercitazioni orchestrali. Numerosi sono i premi ottenuti in questi anni dagli allievi, molti dei quali, una volta conseguito il diploma, hanno approfondito la loro formazione con corsi di perfezionamento a Lubiana, Vienna, Mosca, Praga, Colonia, Zagabria, Amsterdam, Dallas, New York e Madrid.
Al concerto degli allievi dell’Atélier Tartini di Lubiana, farà seguito quello del duo costituito da Črtomir Šiškovič al violino e Luca Ferrini al clavicembalo, in programma giovedì 30 marzo, sempre con inizio alle 17.30. Due sonate per violino e basso continuo di Giuseppe Tartini saranno incorniciate da quelle dei suoi contemporanei Pasqualino Bini (Pesaro 1716 – 1770) e Tommaso Paolo Alberghi (Faenza 1716 – 1785).
Giovedì 13 aprile sarà nuovamente la volta dell’Atélier Musicale “Tartini” di Lubiana, con la violoncellista Sanja Repše e i suoi allievi.