Lunedì 27 maggio 2019 ore 17.30

<b>Arrigo Boito</b> Civico Muso Teatrale Carlo Schmidl - Archivio fotografico F 3566

Arrigo Boito Civico Muso Teatrale Carlo Schmidl – Archivio fotografico F 3566

Quartetto Belle Époque
Piero Zanon violino I
Aura D’Orlando violino II
Marta Shore viola
Francesca Agostini violoncello

È dedicato alla Musica cameristica di operisti italiani il programma del concerto del Quartetto Belle Époque in calendario lunedì 27 maggio 2019 alle ore 17.30 al Civico Museo Teatrale “Carlo Schmidl” nella sua sede di Palazzo Gopcevich (Via Rossini, 4) per il cartellone dei «Lunedì dello Schmidl».
Costituitosi a Trieste su iniziativa di un gruppo di amici musicisti curiosi, a caccia di repertori poco noti o dimenticati e animati dal piacere di fare musica assieme, il Quartetto Belle Époque propone pagine di autori ottocenteschi e novecenteschi, originalmente concepite per quartetto d’archi e in elaborazioni realizzate ad hoc, muovendosi sulla linea di confine tra repertorio classico e ‘leggero’, non disdegnando incursioni nella musica barocca.

Per l’appuntamento di lunedì 27 maggio, Piero Zanon e Aura D’Orlando al violino, Marta Shore alla viola e Francesca Agostini al violoncello proporranno pagine di Carlo Pedrotti (“Quadriglia” su motivi dall’opera “Tutti in maschera”), Arrigo Boito (“Ballattetta”, su testo di Dante Alighieri), Alfredo Catalani (“A te” e “Un organetto suona per la via”), Ruggero Leoncavallo (Romanesca), Pietro Floridia (“Orient” e “Pathos”), Francesco Paolo Frontini (“Rammenti”) e Pietro Mascagni (“Danza esotica”).
L’ingresso alla manifestazione è libero, fino ad esaurimento dei posti disponibili.