Domenica 21 luglio  2019 con inizio alle ore ore 18.00 presso la Sala “Bobi Bazlen” al piano terra di Palazzo Gopcevich (Via Rossini, 4), il Civico Museo Teatrale “Carlo Schmidl”, in collaborazione con DRAMSAM – Centro Giuliano di Musica Antica, propone la conferenza del professor Renato Morelli dal titolo «Polifonie tradizionali per la Settimana Santa in Sardegna».
Con l’ausilio di materiali audio e video da lui stesso realizzati, Morelli condurrà il pubblico in un breve e intenso viaggio nella musica vocale sarda con riferimenti puntuali agli elementi più singolari della tradizione religiosa che ancora oggi poggiano su repertori musicali di grande bellezza e di alto virtuosismo vocale. In particolare la conferenza presenterà materiali riguardanti la tradizione del Lunedì Santo di Castelsardo che rappresenta un unicum nell’intera isola e probabilmente nell’intero mondo cristiano. La rappresentazione musicale dei riti della settimana santa è tradizionalmente demandata alle confraternite, la cui presenza può essere rintracciata documentalmente in taluni casi fino al XVI secolo. Alla conferenza di Renato Morelli, farà seguito il concerto della Confraternita di Castelsardo in programma alle ore 20.30 presso il Tempio serbo-ortodosso di San Spiridione nell’ambito di Musica cortese, il Festival internazionale di musica antica nei centri storici del Friuli Venezia Giulia curato da DRAMSAM.
Etnomusicologo, regista, musicista, regista RAI dal 1979 al 2008, Renato Morelli (Trento 1950) ha realizzato 65 film etnografici su Arco alpino, Sardegna, Perù e Caucaso, ottenendo 25 premi internazionali. Alternando ricerca e divulgazione, ha pubblicato diversi lavori scientifici (monografie, CD, DVD), insegnando nei corsi Master presso le Università di Trento, Milano (Cattolica), Varese (Insubria), e presso i Conservatori di Trento e Bolzano. Ha ideato e fondato undici progetti musicali, pubblicando 19 CD e 20 DVD, realizzando contestualmente varie regie teatrali. Progetti musicali in corso: Ziganoff (klezmer-jazz), Cantori da Verméi (canto alpino), TTT (Musiche dal Trentino, Tirolo, Transilvania), Mravalzhamier (International georgian choir). Filmografia, discografia, bibliografia: www.renatomorelli.it

L’ingresso è libero fino a esaurimento dei posti disponibili.