GIOVEDÌ 30 MARZO, ALLE ORE 17.30, AL CIVICO  MUSEO TEATRALE C.SCHMIDL-SALA A.SELVA

Si susseguono a ritmo serrato gli appuntamenti musicali del cartellone di eventi collegati alla doppia mostra “El Tartini in piassa” e “Tartini 1692-1770”, firmata da Duška Žitko, realizzata dal Museo del Mare “Sergej Mašera” di Pirano, allestita a Trieste, arricchita dei preziosi cimeli tartiniani del Conservatorio “Tartini”, nel segno di una proficua collaborazione transfrontaliera e visitabile fino a lunedì 17 aprile al Civico Museo Teatrale “Carlo Schmidl” nella sua sede di Palazzo Gopcevich in Via Rossini 4.
Mentre è stata programmata per martedì 4 aprile alle ore 19.00 la replica a Pirano, presso Casa Tartini, della conferenza concerto che ha avuto per protagonista il Conservatorio Tartini (con la presentazione della professoressa Margherita Canale Degrassi e le esecuzioni di Valentina Pacini, Stefano Cascioli, Snežana e Sladjana Ačimović), giovedì 30 marzo, con inizio alle ore 17.30, nella sede dello Schmidl è atteso il concerto del duo costituito da Črtomir Šiškovič al violino e Luca Ferrini al clavicembalo. Due sonate per violino e basso continuo di Giuseppe Tartini saranno incorniciate da quelle dei suoi contemporanei Pasqualino Bini (Pesaro 1716 – 1770) e Tommaso Paolo Alberghi (Faenza 1716 – 1785).
L’ingresso al concerto è libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

 Črtomir Šiškovič, nato a Trieste, ha studiato dapprima nella sua città e poi a Lubiana. Nel 1976 si diploma a pieni voti presso il Conservatorio di Trieste, si perfeziona poi con Igor Ozim e con il Quartetto Amadeus di Colonia, dove consegue nel 1980 il diploma a pieni voti e menzione speciale presso la prestigiosa Musikhochschule. Nel 1982 segue altri corsi di perfezionamento con Franco Gulli e il Quartetto Borodin a Bloomington (USA), con Max Rostal a Klagenfurt (Austria) e Viktor Pikaizen in Svizzera. In ambito cameristico si esibisce in numerose e prestigiose formazioni a livello internazionale, collaborando con musicisti del calibro di Franco Gulli, Konstantin Bogino, Michael Flaksman, Irena Grafenauer, Maria Graf, Igor Lazko, Davide Formisano, Radovan Vlatković. In qualità di solista si esibisce con importanti orchestre. La sua intensa attività solistica lo porta a collaborare con prestigiosi direttori d’orchestra quali Hubert Soudant, Gustav Kuhn, Fabio Luisi, Frans Bruggen, Juozas Domarkas, Uroš Lajovic, Anton Nanut, Matthias Bamert, Michael Tabachnik, Lior Shambadal, Lovrenc Arnič, Shunsaku Tsutsumi. Compie numerose tournée in tutta Europa, Stati Uniti, Giappone, Cina, Mongolia, suonando nelle più famose sale da concerto. Ha al suo attivo numerose registrazioni televisive in importanti paesi europei, Cina e Giappone. Ha effettuato numerose incisioni presso famose case discografiche italiane, tedesche, russe, slovene, serbe e giapponesi. Negli ultimi anni si dedica anche alla direzione d’orchestra. Recentemente ha effettuato, con l’Orchestra da camera di Parigi, una tournée in Corea del Sud dove ha suonato, in veste di violista solista, un concerto per viola di Alessandro Rolla. Nella sua attività di direttore d’orchestra ha, tra l’altro, diretto l’opera Creonte di Dimitri Bortniansky al Festival di San Pietroburgo con l’Orchestra Ermitage.

Luca Ferrini ha studiato pianoforte, clavicembalo, organo e composizione organistica, diplomandosi con il massimo dei voti presso i Conservatori di Trieste e Udine. Da quasi trent’anni si esibisce in tutta Europa e in altri Stati esteri (Filarmonica di San Pietroburgo, Beijing Concert Hall, Gran Teatro La Fenice di Venezia, Cankarjev dom e Slovenska Filharmonija di Lubiana, Musikverein di Vienna, National Concert Hall di Dublino, National Theatre of Malta, Seoul National University, Filarmoniche di Odessa, Kaunas e Ulan Bator, Theâtre St. Michel di Bruxelles, Praga, Budapest, Bucarest, Zagabria, Belgrado, Copenaghen, Madrid, Melbourne, ecc.) con egual successo con tutti e tre gli strumenti, come solista, in formazioni cameristiche e da solista con orchestra, collaborando spesso con artisti e direttori di fama. È membro di gruppi di musica antica e contemporanea (più di centocinquanta le prime esecuzioni), ha registrato 25 CD (come pianista, cembalista e organista) ed effettuato numerose registrazioni per una decina di emittenti radiotelevisive europee, suonando spesso anche in diretta radiofonica. È accompagnatore ufficiale in seminari e accademie estive oltre che in concorsi internazionali di interpretazione musicale (Italia, Slovenia, Austria, Belgio, Messico, Armenia, Cina). Ha insegnato presso i Conservatori di Brescia, Salerno, Klagenfurt, Lubiana e collabora con l’Accademia di Musica di Lubiana come accompagnatore di strumentisti. Attualmente è professore di pianoforte, clavicembalo, musica da camera e corripetitore presso il Liceo musicale di Capodistria. Negli ultimi tempi si dedica con successo anche alla direzione d’orchestra.

Comts