Notizie

IL BARBIERE DI SIVIGLIA da Paisiello a Rossini

Pubblicato il

Gino de Finetti

Conversazione con ascolti a cura di Rino Alessi

In collaborazione con il Piccolo Festival del Friuli Venezia Giulia
Giovedì 30 giugno 2016 ore 18.00

Il 5 giugno del 1816, all’età di settantasei anni, moriva a Napoli Giovanni Paisiello. Pochi mesi prima (il 20 febbraio di quello stesso anno), al Teatro Argentina di Roma, il «Barbiere di Siviglia» di Gioachino Rossini aveva avuto il battesimo delle scene. Trentaquattro anni prima (nel settembre del 1782), sul palcoscenico del Teatro dell’Ermitage di San Pietroburgo, il «Barbiere di Siviglia» di Paisiello aveva iniziato un percorso di successo i cui echi erano ancora vivi nel 1816, al punto da contrastare, in prima battuta, il successo del «Barbiere» rossiniano.
Il Civico Museo Teatrale “Carlo Schmidl” celebra la doppia ricorrenza del secondo centenario della morte di Paisiello e del «Barbiere» di Rossini con una conversazione con ascolti in calendario giovedì 30 giugno con inizio alle ore 18.00 presso la Sala “Bobi Bazlen” al pianoterra di Palazzo Gopcevich (Via Rossini 4).
Introdotto dal Conservatore dello “Schmidl” Stefano Bianchi, sarà il critico musicale Rino Alessi ad illustrare genesi e caratteri della vicenda messa in musica da Paisiello e Rossini, in vista della messa in scena dell’opera rossiniana la sera di giovedì 7 luglio (con inzio alle ore 20.30) al Castello di San Giusto, per il cartellone, firmato da Gabriele Ribis, del Piccolo Festival del Friuli Venezia Giulia.
Successiva tappa di avvicinamento all’esecuzione dell’opera, sarà quella di martedì 5 luglio (con inizio alle ore 21.00), ancora al Civico Museo Teatrale “Carlo Schmidl”, nell’ambito di «Lo “Schmidl” di Sera», con un concerto vocale di cui sarà protagonista il cast impegnato nell’allestimento dell’opera targato Piccolo Festival del FVG.
L’ingresso alla manifestazione di giovedì 30 giugno è libero, fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Nella foto: Gino de Finetti (Pisino d’Istria 1877 – Gorizia 1955) «Gli interpreti del Barbiere di Siviglia ringraziano il pubblico»
Olio su tela, s.d. – Civico Museo Teatrale “Carlo Schmidl”, inv. 4/32