Lunedì dello Schmidl

Ugo Amodeo da Radio Trieste al teatro

Pubblicato il

In occasione del 25° anniversario di Fondazione del Circolo Amici del dialetto triestino
Lunedì 5 dicembre 2016 ore 17.30

È in ricordo di Ugo Amodeo, straordinario interprete di triestinità, e nel segno della collaborazione tra il Civico Museo Teatrale “Carlo Schmidl” ed il Circolo degli Amici del Dialetto Triestino, l’appuntamento con «I Lunedì dello Schmidl» in calendario lunedì 5 dicembre 2016 alle ore 17.30 presso la Sala “Bobi Bazlen” al piano terra di Palazzo Gopcevich.

Otto anni fa si è spenta la voce che ha accompagnato Trieste per tanti anni attraverso la radio, il teatro, le pubbliche letture, le scuole di recitazione: la voce di Ugo Amodeo, indimenticato protagonista della scena artistica triestina, formatore di generazioni di attori, regista tra i più prolifici di Radio Trieste, uno dei Soci fondatori del Circolo degli Amici del Dialetto Triestino.

L’omaggio tributatogli dal Circolo e dallo “Schmidl” (depositario di un Fondo “Ugo Amodeo” istituito a seguito della donazione di Giovanna Dellak e Maddalena Ziberna) si sostanzia in una manifestazione che sarà introdotta da Stefano Bianchi, Conservatore del Museo e curatore del cartellone dei «Lunedì dello Schmidl», e Ezio Gentilcore, Presidente degli Amici del dialetto. Liliana Bamboschek racconterà la carriera professionale di Amodeo; verranno inoltre proposte alcune registrazioni audio e video di sue esibizioni tratte da diversi spettacoli, rielaborate per l’occasione da Bruno Iurcev.
Spazio particolare sarà dedicato alla mitica trasmissione radiofonica “El Campanon”, di cui Amodeo è stato insostituibile regista e di cui verranno presentati alcuni preziosi estratti. Gli attori Ciso Bolis, Maria Teresa Celani, Fabio Sciancalepore e Ruggero Torzullo, introdotti da Luciano Volpi, riproporranno dal vivo alcuni brani tratti da una commedia scritta da Amodeo stesso. Parteciperanno infine come ospiti Mariella Terragni e Mario Mirasola che testimonieranno la loro esperienza di allievi di Ugo Amodeo.

L’ingresso alla manifestazione è libero, fino ad esaurimento di posti disponibili.

Info Tel. 040 675 4039 –  museoschmidl@comune.trieste.it